LE SERVE

di Jean Genet

traduzione e adattamento di Letizia Russo

con
LUCREZIA LANTE DELLA ROVERE, ILARIA GENATIEMPO e FRANCESCA FARCOMENI

regia FRANCESCO ZECCA

Jean Genet parlava delle sue Serve come di una fiaba. Crudele, spietata e comica, la storia di due sorelle che falliscono nel tentativo di ottenere vendetta e riscatto affonda le sue radici in un fatto di cronaca, tragico e banale come tanti episodi che popolano le pagine dei nostri giornali. Nel nostro adattamento delle Serve, che conterà anche su una nuova traduzione di Letizia Russo, il tema centrale diventa quello dell’identità, attorno alla domanda su cosa faccia di noi quello che siamo: è la nostra storia e determinarci?

O siamo noi a determinare la nostra storia? E, ancora, di cosa è fatta la nostra storia?

Della trama che disegna la nostra esistenza, del personaggio che interpretiamo, o della funzione che agiamo all’interno delle dinamiche che viviamo?

( Francesco Zecca )

 

Due attori provano a distanza il testo di Berkoff: lei è Ofelia e si immaginava il suo Amleto in modo molto diverso da quello a cui la realtà l’ha messa a confronto.

Dopo un iniziale disappunto, però, la fascinazione per il testo,

con le sue spiraliformi e sensuali circonvoluzioni retoriche, prende il sopravvento e la costringerà (drammaticamente) a rivedere le sue posizioni iniziali.

È così che sulla scena noi vediamo infine proprio quello spettacolo, provato conflittualmente a distanza, e che alla fine ha preso forma.

Category: