SILVIA MEZZANOTTE

“Da grande sarò una cantante”, si diceva ancora bambina Silvia Mezzanotte. Ma la sua timidezza le permetteva di cantare solo al sicuro, tra le pareti della sua camera…

Il suo percorso artistico ha ufficialmente inizio, nel 1990, quando partecipa alla 39esima edizione del Festival di Sanremo – categoria Giovani, con la canzone “Sarai grande”, piazzandosi al quarto posto.

Nel 1999 diventa la voce dei Matia Bazar e insieme alla storica band, nel 2000, partecipa alla 49esima edizione del Festival della Canzone Italiana con il brano “Brivido caldo”, che si piazza all’ottavo posto.

Nel 2004, interrompe il percorso artistico con lo storico gruppo per dedicarsi nuovamente alla carriera solista.

Dopo un lungo lavoro, nel 2006, ritorna sulle scene con l’album “Il viaggio”, nello stesso anno Massimo Ranieri, la sceglie per duettare con lui in “Perdere l’amore”: l’artista attratta sempre e in modo esclusivo – come lei stessa ha più volte affermato – dal mondo musicale delle donne, torna alle radici: le grandi interpreti femminili. Partecipa così a diverse trasmissioni radiofoniche e televisive, attingendo dai repertori delle regine della musica internazionale.

Nel 2008 esce “Lunatica”, un album raffinato nel quale la cantante affronta il suo passato ed il suo presente. Dodici canzoni per svelare paure, fragilità, contraddizioni, curiosità e altri aspetti di una delle più belle voci del panorama musicale italiano.

La voglia di ritornare a dare voce alle sue donne, però, non è sazia e, nel 2009, debutta in teatro con il suo recital “Le mie Regine”, nel quale celebra le più grandi interpreti di tutti i tempi.

A settembre 2010 torna ad essere la voce dei Matia Bazar. Riprende a pieno titolo il ruolo di vocalist con il nuovo lavoro discografico “Conseguenza logica”, un album che parla dei mille volti dell’amore. Nel 2012, con il gruppo, torna sul palcoscenico di Sanremo con il brano “Sei tu”.

Ma il 12 agosto nel pieno della tournée, l’improvvisa scomparsa di Giancarlo Golzi, leader storico dei Matia, interrompe le attività del gruppo e causa la fine della collaborazione tra Silvia, Piero Cassano e Fabio Perversi.

Nel 2016 Silvia è pronta a rimettersi in gioco e riprende la sua carriera da solista. Continuano infatti i concerti in teatro e la sua attività di scouting e coaching. All’attività artistica affianca ormai da tempo quella didattica, che assume una nuova dimensione con l’apertura della “The Vocal Academy”, accademia di canto caratterizzata da un innovativo metodo di studio, ideato e sperimentato nel corso di tre anni in collaborazione con il maestro e polistrumentista Riccardo Russo, socio e cofondatore dell’accademia e di tutte le sedi affiliate.

Il 29 aprile 2016, con la data zero prende il via il nuovissimo “Regine Summer Tour”, un progetto musicale dinamico e ricco di sfumature nel quale scaturisce la sua anima pop-rock. Uno show musicale, garantito dalle doti canore della cantante e dalla sua presenza scenica ma anche un viaggio intimo, interiore.

 Il 2017 vede Silvia impegnata in una intensa stagione di spettacoli in Italia e all’estero. Da novembre e’ nuovamente protagonista del Torneo di Tale e Quale Show, ogni venerdi’ su Rai uno.

Da aprile prende il via un tour che conta ormai oltre 40 tappe, in cui Silvia collabora  con diverse formazioni: dalla band pop rock con la quale accende le piazze italiane, all’orchestra pop sinfonica, (da 20 a 64 elementi), con la quale celebra le voci femminili piu’ belle del mondo nello spettacolo  “Le mie Regine” , fino al trio acustico, con il quale si racconta in atmosfere jazz.

Video: https://www.youtube.com/watch

Category: